Bike Anatomy

(Click here for the English version of this post)

Lo dico subito, visto che la  mia correttrice di bozze, cioè mia mamma, detta anche COLEI CHE MI CAZZIA, dopo aver letto ciò che segue, ha sentenziato che lei non l’ha trovato intrigante (secondo me voleva dire interessante, ma si deve essere fatta scrupolo). Considerando che non so se mai mia mamma nella vita sia andata in bicicletta, e per bicicletta intendo la Graziella, mi rendo conto che, effettivamente, questo post forse è adatto solo a:  chi ama la bicicletta,  chi è un neofita come me e chi è entrambe le cose e  ha voglia di imparare qualcosa in più.

Detto ciò…ecco il pezzo.

L’altra sera mi sono data alla lettura. E già questa è una notizia. Solitamente, infatti, la mia sfavillante serata consta nel mettere le mie figlie a letto e nella mission quasi impossible di farle addormentare. E  l’epilogo della serata vede protagoniste loro due che mi richiamano all’ordine “Mamma!!! Ti sei addormentata! Vai avanti con la storia!” e poi, di norma, mi addormento insieme a loro.

Ma l’altra sera non solo sono riuscita ad avere il tempo (e le forze) per leggere, ma, snobbando i libri che da mesi giacciono sul mio comodino, ho letto il mensile “la Bicicletta” .  Ho SCELTO e ripeto, ho proprio SCELTO di leggere una rivista di bici! Cioè non di sfogliare, ma proprio di leg ge re! In tutti questi anni con mio marito mi ero sempre chiesta cosa mai ci fosse da raccontare ogni mese, in diverse riviste, sulla bicicletta! E ora, gliel’ho sfilata di soppiatto e… vai di lettura!

Ogni tre parole, però, mi sono ritrovata a dovermi rivolgere a mio marito perché non ne capivo il senso.

Mio marito, di solito, la prima volta che mi azzardo ad interrompere le sue letture serali, abbassa di poco il libro, mi guarda come a dire “Fai alla svelta perché mi sto già scazzando”;  alla seconda, appoggia il libro sulle gambe e mentre io parlo, tiene un dito sul segnalibro e lo muove su e giù nervosamente;  alla terza , beh alla terza non ho mai avuto il coraggio di arrivarci!

(a sua discolpa ammetto che tutte le possibili domande da fargli mi vengono in mente sempre e solo quando andiamo a letto e lui sta leggendo…)

Ma questa volta è diverso. Non trattandosi di questioni di vita familiare in generale, ma del suo primo e vero amore, cioè la bicicletta, ho notato che mi stava ascoltando e quindi ho incalzato con le domande. Lui, impegnato nella lettura di non so quale libro di storia che non leggerei nemmeno sotto tortura , con pazienza ha cercato di rispondere alle mie domande, tipo:

“Scusa…cos’è il pacco pignoni?!”

“Cosa vuol dire Gran Fondo?”

“Quindi se le nostre bici non sono da Grand Fondo e neanche da corsa, cosa sono?”

“Ma perché qui dicono che questa bici non va bene?”

Eccetera eccetera…

Io ho clamorosamente finto di avere capito. Annuivo. Non so se lui ci abbia creduto, ma questo gli ha permesso di andare avanti a leggere il suo libro, quindi va bene così.

Però da quella sera ho deciso che mi sarei applicata. E ho studiato. Oh…yes!  Mi sono guardata una dozzina di siti italiani e stranieri e  poi, con le mie manine, ho creato questa immagine, utilizzando una nuova bici di Pinarello, che sarebbe il mio sogno, ma che sarebbe sicuramentissimamente sprecata per me.

Ed ecco il risultato. Spero possa essere utile a chi, come me, ha iniziato da poco ad andare in bicicletta e da pochissimo  se ne è perdutamente innamorato.

parti-della-bicicletta

Poi  ho numerato ogni componente, ho tolto i relativi nomi e ho provato a vedere quanti me ne ricordassi.  Risultato: tanti quanti prima. (vale a dire: manubrio, freni, pedali, ruote e cavaletto, ma cavalletto non vale perché non c’è!)

Mi sento come quando feci l’esame di Linguistica Generale. Studiai molto. Presi 28. Uscii dall’aula d’esame e avevo già scordato tutto.  Praticamente per me  è una mission impossible!

Se volete provare anche voi…ecco qui la prima immagine coi numeri e i nomi, la lista dei numeri e in fondo alla pagina le soluzioni. Però non spiate!

numeri-componenti-bici

1 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
2 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
3 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
4 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
5 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
6 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
7 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
8 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
9 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
10 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
11 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
12 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
13 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
14 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
15 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
16 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
17 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
18 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
19 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
20 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
21 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
22 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
23 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
24 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
25 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
26 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
27 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
28 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
29 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
30 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
31 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
32 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
33 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
34 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _
35 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _

Ed ecco qui sotto la soluzione:

non spiate, però!

adesso arriva…

un po’ più giù

eccola:

parti-della-bicicletta da corsa con numeri

Ho appena notato che non si legge assolutamente niente. Molto bene. Ci ho messo solo due giorni a trovare i nomi di tutti questi pezzi e per di più li ho tradotti tutti anche in inglese. Ottimo. Prendetela così: avete fatto un buon esercizio per gli occhi. (adesso devo assolutamente riuscire a trovare il modo per mostrare le foto nella dimensione originale senza che il blog faccia il resize, ma siccome è mezzanotte e solo in questo momento mi sono ricordata che devo preparare delle cose per l’asilo di mia figlia piccola…ecco, magari ci provo in un altro momento!)

Alla prossima! E grazie per la pazienza.

PS. (lo so, sono logorroica) L’altro giorno ho avuto un’impennata pazzesca di visite al blog, ma proprio pazzesca pazzesca. Ecco, io non so bene come funzionino i blog. E’ una settimana che io sono online…non conosco molto bene le regole, però ne approffitto per ringraziarvi. Grazie, grazie, grazie.